800305503

  • Corrente 2,92105263157895/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vota Vota | Totale voti: 38 | Media voti: 2,92 | Visualizzazioni: 63 | Stampa 
SALUTE

LA CURA TERMALE



La cura termale o crenoterapia (dal greco crenè=sorgente) indica l'insieme dei trattamenti che si possono effettuare mediante l'uso di acque minerali, fanghi, grotte o gas naturali. È una branca della medicina naturale, con lo scopo di curare, prevenire e riabilitare. 
In particolare, si può effettuare:
- la Peloidoterapia: applicazione di fanghi molto caldi a livello articolare a scopo miorilassante. Si usa per lenire dolore da reumatismi articolari. Un particolare tipo di fangatura è quella epatica; un fagotto caldo che si applica sulla regione epatica anteriore e posteriore con la finalità di stimolare la funzionalità del fegato e la produzione di bile. E' utilizzata nelle condizioni di ipertransaminasemia, steatosi epatica non alcolica ma anche dispepsia di origine gastroenterica e biliare.
- l'Antroterapia: consiste nella permanenza del paziente in ambienti, naturali o artificiali, caratterizzati da microclimi controllati, ad esempio le grotte di sale. 
- la Balneoterapia: l'immersione del corpo in acque minerali termali, in genere alla temperatura di 36-38°C ha effetti primariamente miorilassanti e rigeneranti. Alcuni tipi di acque hanno anche effetti positivi nella riattivazione del microcircolo e del circolo venoso, con indicazione per le vasculopatie periferiche. 
- l'Idropinoterapia: la bibita di acque minerali terapeutiche è ampiamente diffuso nei centri termali italiani. Ogni acqua ha caratteristiche fisico-chimiche diverse e quindi presenta indicazioni specifiche (lassative, depurative, coleretiche/colagoghe, digestive, ecc.).
- le Inalazioni: le patologie croniche delle vie respiratorie sono un'altra categoria di condizioni trattabili con le cure termali. Le acque solfuree hanno particolari effetti antisettici (in caso di otiti croniche catarrali), invece acque ricche di Calcio e bicarbonati hanno proprietà lenitive sulla mucosa delle vie aeree superiori. 
I centri termali che erogano queste cure sono equiparati ad altri centri sanitari. Queste cure sono convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale. Per accedere alle cure termali è necessario che il proprio medico di famiglia la prescriva indicando la patologia relativa. 

Autore: SILVIA BARRUCCO      

Img Scarica allegato (Tipo file: PDF - Dim. 2,63 Mb)
  • Sede Nazionale

    Sede Nazionale

    Archivio

  • Servizio Civile

    Servizio Civile

    Archivio

  • Dalle Regioni

    Dalle Regioni

    Archivio

  • Guida del
    Consumatore

    Guida del Consumatore

    Archivio

  • Posta del
    Consumatore

    Posta del Consumatore

    Archivio

  • Dizionario del
    Consumatore

    Dizionario del Consumatore

    Archivio

Periodico Mensile a cura della Presidenza Nazionale U.di.Con.

Autorizzazione del Tribunale di Roma n°16 del 26/01/2012   |  Visite: 1070022  |   Utenti online: 91     Realizzato da: GLOBUS S.r.l.