800305503

Copertina
GIUGNO 2018
ANNO VIII - N73
Sommario:
  • Corrente 3,01036269430052/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vota Vota | Totale voti: 965 | Media voti: 3,01 | Visualizzazioni: 2030 | Stampa 
ALLA SCOPERTA DEL CONSUMATORE

15 MARZO GIORNATA EUROPEA E MONDIALE DEL CONSUMATORE



 
Il mese di marzo ha per l’universo consumeristico una valenza particolare, perché in questo mese ricorre un anniversario di grande importanza. In particolare, è la data del 15 marzo a dover essere segnata sul calendario, poiché è quella la giornata scelta come riferimento a livello europeo e mondiale per i consumatori.
Come è facile immaginare, la scelta della data non è casuale, ma rimanda ad uno specifico avvenimento che ha rappresentato un importante passo in avanti nel campo della difesa dei consumatori, passo in avanti che ha dato il via simbolicamente ad una nuova epoca fatta di maggiore attenzione per le dinamiche del consumo e per la tutela di coloro che da sempre sono in una posizione di debolezza in materia consumeristica. In particolare, l’evento individuato come topico per il mondo dei consumatori risale al 15 marzo del 1962 ed è riconducibile ad una delle figure storiche più importanti del ‘900, ossia John F. Kennedy, e al suo discorso fatto al cospetto del Congresso Americano.
L’allora Presidente degli Stati Uniti, in quella circostanza, enunciò i quattro diritti inalienabili dei consumatori, ossia il diritto alla sicurezza, il diritto ad essere informati, il diritto alla scelta e il diritto ad essere ascoltati. Si trattò di un momento storico perché era la prima volta che tali diritti venivano individuati ed esplicitati con tanta chiarezza e il peso specifico di questo intervento è inoltre legato all’autorevolezza di colui che si fece promotore dei diritti in questione. 
Proprio in virtù dell’avvenimento a cui abbiamo fatto cenno, il 15 marzo è quindi la giornata mondiale dei consumatori, la data simbolo per fare il punto sulla situazione e per avanzare le necessarie proposte al fine di correggere ciò che ancora ostacola la piena tutela del consumatore. I diritti citati da Kennedy nel 1962 sono stati per molti versi completati dall’emanazione delle Linee Guida della protezione dei consumatori del 1985, ad opera dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite: tale documento, infatti, ha introdotto il diritto a veder soddisfatti i bisogni primari, il diritto al risarcimento, il diritto all’aggiornamento e alla formazione al consumo, il diritto alla conservazione dell’ambiente e il diritto alla rappresentanza degli interessi politici.
In definitiva, dunque, l’iter per il raggiungimento di un livello soddisfacente di tutela dei consumatori è sicuramente lungo e lastricato di interventi molto autorevoli; proprio date come quella del 15 marzo possono fungere da appuntamenti simbolici per ricordare che gli interessi dei consumatori sono gli interessi di tutti, poiché ognuno di noi, nella propria quotidianità, si ritrova in questo ruolo, un ruolo non sempre adeguatamente tutelato.

Autore: FERDINANDO MORABITO      
  • Sede Nazionale

    Sede Nazionale

    Archivio

  • Servizio Civile

    Servizio Civile

    Archivio

  • Dalle Regioni

    Dalle Regioni

    Archivio

  • Guida del
    Consumatore

    Guida del Consumatore

    Archivio

  • Posta del
    Consumatore

    Posta del Consumatore

    Archivio

  • Dizionario del
    Consumatore

    Dizionario del Consumatore

    Archivio

Periodico Mensile a cura della Presidenza Nazionale U.di.Con.

Autorizzazione del Tribunale di Roma n16 del 26/01/2012   |  Visite: 1225436  |   Utenti online: 4     Realizzato da: GLOBUS S.r.l.